Call to support the health of infants in Gaza, Palestine

Call to support the health of infants in Gaza, Palestine
After the 2014 war in Gaza, the number of newborns with serious health conditions has increased dramatically.
In mid-2016, 14% of infants had a 40% chance of dying within a month after birth.
A sharp increase in births before term or too small babies, and of babies with birth defects cause this strong increase in neonatal mortality, estimated at about 2000-2500 babies per year more than in the past.
The deterioration of the neonatal health can be stopped or at least reduced.
There are certain environmental factors, in the post-war, which have already been identified as responsible for the deterioration of neonatal health, and is needed to confirm their in body concentration in mothers and newborns and their modalities of action, and test the relevance of other potential factors.
What is most worrying is that the factors that have a negative effect on neonatal health and were already identified are widespread and stable in the environment and accumulate in organisms, two conditions that make their negative effect continual in time for many years.
These contaminants trans-pass from mother to the fetus in utero.
It is therefore necessary
* Continuous surveillance at birth through a register of births to monitor if the worsening of the neonatal health continues in time
* To study in depth the mechanisms of action of contaminants that can produce damage during life in utero, and study the level of contamination of mothers and newborns, also analytically, and the environmental risk.
It 's very important that these studies should be undertaken as soon as possible because we are sure, sa scientists and doctors, that at least part of the additional "invisible death" of infants that occurred in 2016 can be avoided by continuing monitoring and analysis.
We are therefore motivated us to ask for your support for the work we are doing in collaboration with colleagues obstetricians and pediatricians and the group of the Gaza midwives at the major Maternity hospital in Gaza city.
We have been engaged for years in supporting the health of infants and their mothers through voluntary and independent work, inclusive of scientific research (subject of specific publications), supply of medical equipment in hospitals Maternity and Pediatrics (ultrasound machines, incubators , small equipment), support for the training of medical personnel in Gaza (training of working groups in the Maternity) and for the training of doctors in hospitals outside Gaza.
We wish to continue our work helping to reduce the number of infants "invisible victims" of the war.
This project will last one year from the time of its inception. 60,000 Euros are needed. 70% of the funds will be used in Gaza, to support the work of local staff: 11 people, including two doctors, midwives 7, a technical computer and a statistician; the rest of the funds will be used to commission analysis at internationally certified laboratories; no more than 5% will be used for travel and residence in Gaza of our scientific team.
We will keep you informed of the date of kick off of the project and in one year from the start we will publish the results on-line and will make a detailed report of of the use of funds.
Call launched by Maniverso Onlus in collaboration with Nwrg (Newweapons Research group), non-profit organization. February 14, 2017

HOW TO CONTRIBUTE
You can contribute either via bank transfer or via PayPal.

PAYPAL
In the latter case, please refer to this link: click "Donazione" at the end of the page.

BANK TRANSFERS:
The contributions must clearly indicate " Project: Health of infants, Gaza"
Donate by transfer to Organizzazione Umanitaria Maniverso… Onlus at.:
Banca  Prossima  IBAN IT29 D033 5901 6001 0000 0069 894   BIC  BCITITMX  
Banca Credito Cooperativo di Marcon – Venezia IBAN  IT74 V086 8902 0020 0501 0024 621  BIC CCRTIT2T92A  
Maniverso ...onlus is an NGO and your donations are tax deductible. To benefit from this opportunity donations must be made through a bank, by credit cards, bank drafts.

ITALIANO

Appello a sostenere la salute dei neonati a Gaza, in Palestina
Dopo la guerra del 2014 a Gaza il numero di neonati in condizioni di salute gravi è aumentato drammaticamente.
A metà del 2016 il 14% dei neonati aveva il 40% di probabilità di morire nel primo mese dalla nascita.
Il forte aumento di nascite prima del termine o con bimbi troppo piccoli, e quello dei neonati con malformazioni congenite, sono la causa di questo forte incremento della mortalità neonatale, stimabile in circa 2000-2500 casi all’anno in più rispetto al passato.
Il deterioramento della salute neonatale può essere fermato o almeno ridotto.
Ci sono alcuni fattori, nell’ambiente post-guerra, che sono già state identificate come responsabili del deterioramento della salute neonatale, ed è necessario confermare la loro concentrazione nel corpo materno e del neonato e il loro modo di azione. e verificare la rilevanza di altre.
Quello che è più preoccupante è che i fattori che hanno un effetto negativo sulla salute neonatale già identificati sono diffusi e stabili nell’ambiente e si accumulano negli organismi, rendendo il loro effetto negativo continuo nel tempo per molti anni.
Questi contaminanti passano dalla madre al feto durante la gravidanza.
Sono quindi necessarie
*una continua sorveglianza alla nascita attraverso un registro delle nascite per verificare se il peggioramento della salute neonatale continua nel tempo
*la definizione più dettagliata dei meccanismi con cui si producono i danni durante la vita in utero, studiando il livello di contaminazione di madri e neonati, anche in modo analitico, e le situazioni di rischio ambientale.
E’ molto importante che questi studi siano intrapresi prima possibile perchè siamo sicuri, da scienziati e medici, che almeno una parte delle "morti invisibili" addizionali di neonati verificatesi nel 2016 può essere evitata.
Questo ci motiva a chiedere il vostro sostegno per il lavoro che stiamo svolgendo in collaborazione con i colleghi ostetrici e pediatri ed il gruppo di ostetriche di Gaza presso la più frequentata Maternità a Gaza city.
Da parte nostra siamo impegnati già da anni nel sostenere la salute dei neonati e delle loro madri attraverso la ricerca scientifica (i cui risultati sono stati oggetto di specifiche pubblicazioni), la fornitura di strumenti medicali negli Ospedali di Maternità e Pediatria (ecografi, culla termica, piccole apparecchiature), il sostegno alla formazione del personale medico a Gaza (training di gruppi di lavoro nelle Maternità) e il training di medici in Ospedali fuori di Gaza.
Vogliamo continuare con il vostro aiuto il nostro supporto a Gaza, contribuendo a ridurre il numero dei neonati “vittime invisibili” delle guerre.
Il progetto durerà un anno dal momento del suo inizio, e per esso sono necessari 60.000 Euro. Che saranno spesi per almeno il 70% a Gaza, per sostenere il lavoro di personale locale: 11 persone che includono due medici, 7 ostetriche, un tecnico informatico ed uno statistico; il resto dei fondi servirà per commissionare analisi a laboratori internazionali certificati per la loro competenza ed in minima parte (non più del 5%) sarà usata per le spese di viaggio e residenza a Gaza del direttore scientifico della ricerca.
Vi terremo informati della data dell’inizio del progetto ed In un anno dall’inizio pubblicheremo i risultati della sorveglianza on line e renderemo conto dell’uso dei fondi.
Appello lanciato da Maniverso Onlus in collaborazione con NWRG (NewWeapons Research group), ​​Onlus. 14 febbraio 2017

COME DONARE
Si può donare attraverso un bonifico oppure direttamente attraverso PayPal.

PAYPAL
In questo secondo caso si può fare riferimento a questo link: clicca su "Donazione" alla fine della pagina.

BONIFICO
I contributi devono indicare in causale ”Progetto Salute per i bambini di Gaza”
Donate con bonifico a Organizzazione Umanitaria Maniverso… Onlus:
Banca  Prossima  IBAN IT29 D033 5901 6001 0000 0069 894   BIC  BCITITMX  
Banca Credito Cooperativo di Marcon – Venezia IBAN  IT74 V086 8902 0020 0501 0024 621  BIC CCRTIT2T92A 
Con versamento bollettino postale: Conto Posta n° 68817899 
l’Associazione Maniverso… è una ONLUS e le vostre donazioni sono fiscalmente deducibili. Per beneficiare di questa possibilità le erogazioni liberali devono essere effettuate tramite banca, ufficio postale, carte di credito, assegni bancari e circolari.


Powered by Drupal - Design by Artinet - Realized by BeirutReporter